Chi Siamo
Diocesi - Gruppi
Servizi
Sezioni Speciali



Campeggio Giovani

Dall’1 all’8 Agosto i Giovani del RnS Ligure sono andati al CAMPEG-GIOVANI nazionale rns, un’esperienza unica, che ha unito preghiera, divertimento, amicizie, fede! Il tema era “Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna? ” (Mc 10,17).

Le giornate prevedevano un momento di preghiera carismatica infuocante e liberante la mattina, la messa, le catechesi da parte di relatori da tutta Italia sul versetto di Marco, applicandolo ai diversi ambiti di vita dei giovani. Inoltre gite ai luoghi di culto di San Francesco e santa Chiara, abbiamo ricevuto l’indulgenza plenaria nel giorno del perdono d’Assisi, altri pomeriggi abbiamo giocato a gavettoni, a chi vuol essere MISSIONARIO, tutto accompagnato da buoni pasti, simpatica compagnia, tanta bella musica. Soprattutto un’occasione di crescere nella fede, trovare nuovo coraggio nella vita, uniti di più a Lui e con gli amici, nuovi o stagionati!

Le foto del campeggio

 

Alcune testimonianze

Come l’anno scorso è stata un’esperienza veramente speciale. E’ stato bello ascoltare delle catechesi fresche, che a volte fanno vacillare ma soprattutto stimolano a una bellezza più grande! Durante la settimana ho sentito proprio l’essere gruppo insieme, in cammino, in dialogo, dove davvero posso condividere gioie e difficoltà. Al ritorno c’è stato un problemino pratico, ma viverlo è stata un’occasione perché ho sperimentato quanto fosse bello avere degli amici, anzi degli Amici, che nel momento di nervoso o di tristezza sanno essere una pietra preziosa, viva, perché tutti uniti in Gesù!

Grazie Gesù per la tua presenza nella preghiera e negli occhi dei miei fratelli e sorelle!  “Mio Dio, ho gridato a te, sei venuto a salvarmi, voglio restar con te”   !

MariaNoemi

 

ALLELUJA! GESU' E' IL SIGNORE!

Maestro buono ke kosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?    PERSEVERARE! Questo è quanto il Signore mi ha detto!  Vero è ke camminare in cordata...a mò di scalatrice..è tutta un'altra kosa...e questo è cio' ke mi ha dato la spinta!  Io non mi voglio accontentare! Voglio tenere fisso lo sguardo su Gesù ke è la mia felicità..l'uniko tesoro ke val la pena d'essere cercato!! ...e ki cerka..solitamente anke trova  .

Marina

 

Cosa dire di otto giorni di comunione in campeggio? Cosa raccontare di otto giorni di incontro personale con il Signore in carne e ossa? Per primo la sua presenza: sentire Gesù parlare attraverso i preti, gli amici, la Bibbia. Sentirlo in mezzo a noi come quella specie di calamita che tiene uniti i nostri cuori facendoli battere allo stesso tempo. Sentire che piange di gioia quando ci vede lodandolo e ringraziandolo insieme. Vedere come opera dentro di tutti noi portando via dolore, paura e peccato cambiandoli per pace, gioia e misericordia.   Ma dove ho visto la potenza dello Spirito Santo è stato nella comunione fraterna; nel sentire vicina una persona che conosco da poco che è però mio fratello nella fede, nel amore che non giudica così difficile di trovare nel mondo, nel vedere tutti noi uniti per difendere ciò che riteniamo giusto.

Cosa dire del campeggio? Un assaggio di Paradiso!

Santiago




 

 
 
© 2020 RnS Liguria
Joomla! is Free Software released under the GNU General Public License.
Informativa Cookies